Trapani

Trapani

La Città tra la il blu del cielo e il blu del mare

Trapani la Guida definitiva

Perché innamorarsi di Trapani

Ecco una breve guida su Trapani. Cercheremo di rivedere con parole e video la cosa migliore da fare, cosa vedere, dove dormire e tutti i consigli necessari per vivere Trapani come Local. Rimarrai stupito da questa piccola città sul mare ma con una montagna alle spalle.

Trapani, il tempo sembra essersi fermato, una città e un territorio incastonati nel mare e nei paesaggi bucolici che sembrano un insieme a cielo aperto di una Sicilia che non esiste più.

Trapani è anche un ottimo punto strategico per organizzare le tue vacanze: logisticamente è in una posizione comoda per raggiungere tutte le destinazioni turistiche della Sicilia occidentale in meno di un’ora di auto: Marsala, Erice, San Vito lo Capo, Segesta e Selinunte, Mazara del Vallo. E anche dal porto di Trapani comodi traghetti e aliscafi per raggiungere Favignana Levanzo e Marettimo.

Scopri quanto è facile innamorarsi di Trapani

Trapani è un comune italiano di 67.599 abitanti, capoluogo dell’omonima provincia siciliana. Trapani ha sviluppato nel tempo una fiorente attività economica legata all’estrazione e al commercio del sale, sfruttando la sua posizione naturale, proiettata sul Mediterraneo, e del suo porto, un antico sbocco commerciale per Eryx (oggi Erice), situato sulla montagna con lo stesso nome che domina Trapani. L’economia oggi si basa sul settore terziario, sulla pesca (precedentemente quella del tonno rosso, con la mattanza), sull’estrazione ed esportazione del marmo, su attività legate al commercio e al turismo. L’agglomerato urbano comprende anche la popolosa frazione di Casa Santa, appartenente comunque al comune di Erice. Pertanto, l’intero tessuto urbano della città supera i 100.000 abitanti.
trapani da Erice

Trapani una città tra due mari

La storia di Trapani (greco: Drépanon, romano: Drepanum) è antica quanto la mitologia greca. Già nel XIII secolo a.C., gli Elisiani, che si erano stabiliti a Erice e Segesta, usavano Trapani come porto naturale. I Fenici ampliarono la città nel IX secolo a.C. Nel 260 a.C., i Cartaginesi usarono il porto come base. Qui si sono svolte due grandi battaglie. Nel 249 a.C. i romani furono sconfitti dai Cartaginesi. Otto anni dopo fu la volta dei romani, che sconfissero i Cartaginesi. I romani avevano scarso interesse per la città. Nel X secolo d.C., sotto l’Emirato di Sicilia, Trapani riacquistò importanza e rianimò. Gli arabi fortificarono le mura della città e migliorarono le relazioni commerciali per cui il sale ebbe un ruolo importante. Fu venduto in Italia, Francia e Inghilterra. L’architettura araba determina ancora in gran parte il paesaggio urbano di Trapani. I Normanni conquistarono la città nel 1077 e la trasformarono in un prospero porto libero. Carlo I d’Angiò appesantì pesantemente le persone che si ribellarono con successo nei vespri siciliani del 1282. La città passò sotto il regno di Aragona e crebbe. Nel 1817 Trapani divenne capoluogo di provincia. Durante la seconda guerra mondiale, la città ha sofferto molto. I pesanti bombardamenti distrussero il quartiere di San Pietro, la parte più antica della città, incluso il Teatro Garibaldi

Trapani: da Erice al mare blu

Marsala è un pot-pourri di stili, odori e sapori, il modo migliore per girarlo è senza dubbio a piedi, forse con l’aiuto del treno 2.0 che ti porta comodamente da un angolo della città all’altro. Marsala, città di storia, vino e mare, offre molte attrazioni ai suoi visitatori. È una città di grande fascino sia se vista dall’alto, arrivando in aereo, sia quando viene raggiunta dal mare o dalla terra. La nave punica, il parco archeologico con i suoi preziosi reperti, lo storico sbarco di Garibaldi con i suoi Mille, il centro storico, curato e accogliente, con i suoi monumenti, chiese e musei, raccontano la storia di una città con un passato prestigioso. Marsala è anche una città del vino. Stabilimenti storici e nuove aziende hanno prodotto e prodotto, con passione e competenza, ottimi vini bianchi, rossi e grandi liquori, come il nobile vino Marsala, conosciuto in tutto il mondo. STRADE COMMERCIALI: LO STRUSCIO MARSALESE Come ogni città della Provincia, Marsala ha anche le sue strade che rappresentano il cuore commerciale della città, la cosiddetta struscio citta: negozi, pasticcerie tipiche, negozi, enoteche e così via. Le strade più rappresentative sono senza dubbio: Via Roma, Via Mazzini e Via XI Maggio da percorrere durante il giorno per una passeggiata di shopping tra le vetrine dei negozi e di notte per catturare la bellezza dei luoghi in silenzio o nella vita notturna.
colombaia trapani

Il Castello della Colombaia

La Colombaia non è un vero castello ed è stato utilizzato per molte attività, attualmente: Il castello ha una banchina di fronte all’edificio. L’attuale edificio è composto da una torre ottagonale. Oltre un edificio che potrebbe essere chiamato un posto di guardia, c’è una strada precedentemente asfaltata, ora scoperta. La strada corre lungo il lato destro dell’edificio stesso, con una targa sul lato destro. La stradina conduce dietro l’edificio principale, c’è un cortile e alla fine di questo cortile ci sono due cappelle, usate come magazzini durante la seconda guerra mondiale. Nella parte sinistra del cortile c’è una seconda banchina non sicura. L’edificio principale è composto da 4 piani sovrapposti, ci sono finestre e un balcone murato, c’è anche una scala, metà distrutta e poco pratica. Ora l’isola in cui sorge il castello è completamente abbandonata e l’edificio principale non è sicuro, tutti gli ingressi e le uscite del castello sono stati murati, anche l’accesso alle cappelle del cortile è stato limitato poiché anche queste cappelle non sono sicure, infine anche il la banchina sul lato sinistro del cortile non è sicura e in attesa di restauro

Trapani Musei e Cultura

MUSEO PEPOLI

Il Museo Regionale “Agostino Pepoli” si trova nei locali dell’ex convento dei Padri Carmelitani, adiacente al santuario di Maria SS. L’Annunziata, dove il famoso simulacro marmoreo della Madonna di Trapani, intorno al 1360, è venerato e attribuito a Nino Pisano.

Il museo comprende:
• dipinti, con un’ampia rappresentazione della cultura artistica nella Sicilia occidentale tra il XIII e il XIX secolo;
• sculture, comprese quelle della scuola Gagini, che influenzarono così tanto la statua in Sicilia;
• Presepi artigianali trapanesi, caratterizzati dalla manifattura in Legno, Tela e Colla;
• gioielli, con gioielli appartenenti al tesoro della Madonna di Trapani, argenti della tradizione trapanese e soprattutto preziosissime opere di corallo, un materiale che aveva un importante centro di produzione e lavorazione a Trapani, tanto da diventare una peculiarità di artigianato locale;
• abiti, acquisiti con le leggi sovversive del 1867 relative al patrimonio statale, nonché abiti d’epoca appartenenti alla nobiltà trapanese;
• maiolica, compresa la pavimentazione raffigurante la pesca del tonno, un’attività produttiva molto importante nella zona;
• reliquie del Risorgimento, testimonianza della partecipazione della provincia all’Unità d’Italia

ALTRI MUSEI

MUSEO TORRE DI LIGNY

È collocato all’interno della torre di guardia del XVII secolo costruita nel 1671 dal viceré Claudio Lamoraldo, principe di Ligny, in una striscia di terra chiamata isola di Colombaia; è stato fondato nel 1979 come museo della preistoria, a cui è stata aggiunta una sezione di archeologia marina nel 1997. Tra i materiali esposti si notano le numerose anfore puniche, greche, egiziane e spagnole trovate nel Canale di Sicilia e un elmetto probabilmente del 241 AC, l’ultimo anno della prima guerra punica

MUSEO MOOI DELLE ILLUSIONI OTTICHE

il “Museo delle illusioni ottiche” di Trapani (M.O.O.I.).

Il Museo delle illusioni ottiche ti stupirà più di quanto un illusionista possa mai fare con i suoi trucchi, e questo perché la persona di cui ti fidi di più ti ingannerà: te stesso.

Il MOOI è in grado di eccitare e sorprendere tutti grazie a un’armoniosa combinazione di Arte, Architettura, elementi di Psicologia, Fisica e Ottica … ma sa anche come divertire mettendo a dura prova i nostri sensi e la nostra mente, riuscendo a far diventare chiunque dubita delle loro percezioni.

Le Spiagge di Trapani

DALLE LIMPIDE ACQUE DELLA COSTA NORD ALLA LAGUNA DELLO STAGNONE

San Giuliano

La zona di Trapani è famosa in tutta la Sicilia e in Italia non solo per la sua bellezza artistica, ma anche per il suo mare cristallino e le sue spiagge di sabbia fine. Questi sono paesaggi favolosi, che potrebbero facilmente essere confusi con i Caraibi e i luoghi esotici. Ideali per le vacanze estive, le spiagge di Trapani sono molte e si adattano ad ogni esigenza: da quelle più adatte ai bambini e per chi non si sente a suo agio in acque alte fino a quelle “selvagge”, ottime per gli amanti dello sport e delle immersioni . Insomma, qualunque sia l’idea della tua vacanza, le spiagge di Trapani sapranno accoglierti. La spiaggia più grande è San Giuliano, che vanta un mare cristallino nonostante la sua vicinanza al centro città che, a quel punto, diventa una comodità. Dopo due chilometri dalla spiaggia di San Giuliano, ti aspettano quindici chilometri di piccole baie, attraversando luoghi diversi (Pizzolungo, Bonaggia, Lido Valderice) fino al Golfo di Cornino e alla Riserva Naturale del Monte Cofano che è un naturale protetto la zona.
SAN-GIULIANO

San Vito Lo Capo e Cornino

Spiaggia di San Vito lo Capo Si estende per quasi tre chilometri di sabbia dorata e non ha nulla da invidiare ai paradisi tropicali. Il fondale digrada dolcemente verso il mare aperto, le correnti sono praticamente assenti e questo rende questa spiaggia ideale per chi non è un nuotatore esperto e per i più piccoli. Per chi desidera trascorrere una giornata in spiaggia in totale relax, ci sono docce, noleggio ombrelloni e lettini e una vasta scelta di punti di ristoro lungo il Lungomare. Anche la sera puoi provare l’emozione di camminare lungo il litorale, la spiaggia è davvero ben illuminata e a due passi dal centro storico. La spiaggia della città è facilmente raggiungibile a piedi ma nei mesi estivi c’è anche un bus navetta che la collega a zone più distanti. Per chi ama scoprire nuove destinazioni consigliamo la spiaggia di Baia Santa Margherita, a 10 minuti di auto dal paese in direzione della frazione di Castelluzzo
SAN-VITO-LO-CAPO-1

Altre spiagge Cittadine

Spiaggia di Torre di Ligny

Un’altra spiaggia molto vicina alla città è Torre di Ligny, situata nella zona più estrema della città, qui il Mar Tirreno si trasforma nel Canale di Sicilia. L’acqua, molto chiara e trasparente, e il facile accesso al mare nonostante siano rocce lo rendono un luogo ideale per rilassarsi e godersi il paesaggio.

San Teodoro


Sempre vicino alla città ci sono le spiagge di San Teodoro (con i suoi isolotti raggiungibili anche a piedi quando c’è la bassa marea) e in pochi minuti a piedi si può anche raggiungere l’isola fenicia di Mothya.

Marausa
Una spiaggia molto adatta ai bambini è la spiaggia di Marausa, con fondali bassi e sabbia fine: si trova alla fine delle Saline di Trapani e della Riserva Naturale Orientata Paceco, dove si pratica l’antica attività di estrazione del sale, e che è un’importante zona umida che offre riparo a numerose specie di uccelli migratori.

I servizi in tutte le spiagge di Trapani sembrano essere eccellenti e tutte le aree sono ben attrezzate con bar, ristoranti e chioschi dove è possibile rinfrescars

trapani mura di tramontana

I consigli sui migliori ristoranti

Added to wishlistRemoved from wishlist 0
Add to compare
Agro tourism on Indonesia village

Agro tourism on Indonesia village

Le Saline di Trapani

UN PARADISO A 10 MINUTI DAL CENTRO CITTA’

I Mulini di Trapani


Sono incorniciati in un paesaggio noto come Via del Sale e si trovano sul percorso che porta da Trapani a Marsala, sulla bellissima isola siciliana. Sono mulini a vento sul mare, uno spettacolo da vedere almeno una volta nella vita.

Questi antichi mulini a sei pale della Riserva Salina di Trapani e Paceco sono stati addirittura considerati tra i dieci più belli d’Europa secondo la colonna “On the road through the world” dell’Ansa.
Il motivo è molto semplice: dall’antica architettura industriale si sono trasformati in un’attrazione turistica che porta centinaia di visitatori nel luogo.
I mulini di Trapani sono di due tipi diversi: il mulino a stella o olandese, caratterizzato da sei pale trapezoidali in legno e il mulino americano, con pale in lamiera zincata. Entrambi, tuttavia, soprattutto al crepuscolo, offrono uno scenario suggestivo perché il paesaggio si tinge di colori che si riflettono sulle saline. Ma nel punto in cui l’acqua si fonde con la terra c’è ancora un’altra meraviglia, vale a dire la vista di fenicotteri che creano un’immagine da cartolina.

La Riserva


La Riserva Salina di Trapani e Paceco è una riserva naturale regionale dove viene praticata l’antica attività di estrazione del sale. È gestito dal WWF Italia e le sue origini sono addirittura fenicie, ma dopo la prima guerra mondiale con la nascita delle saline industrializzate, quelle di Trapani iniziarono il loro declino e con lo scoppio della seconda, con la concorrenza straniera, furono abbandonate

Fortunatamente, ci sono ancora mulini a vento usati per macinare il sale e pompare acqua salata da un serbatoio all’altro. Oggi, tuttavia, c’è un risveglio del sale marino di Trapani incluso nell’elenco dei prodotti alimentari siciliani.

Saline di Trapani
sale trapani

Dove dormire a Trapani

Added to wishlistRemoved from wishlist 0
Add to compare
stagnone area zero
stagnone area zero

Le isole Egadi

Favignana

La più grande e varia isola delle Egadi, decine di cale che offrono scenari suggestivi: un must da visitare almeno per una giornata

Levanzo

Scogliere a picco sull’incontaminato mar Mediterraneo una perla spesso dimenticata, lontana dal turismo di massa

Marettimo

La più selvaggia delle isole Egadi e anche la meno abitata: imperdibile

Come Raggiungere Trapani

aeroporti stazioni e pullman

Raggiungere Trapani non è mai stato così facile:

AEROPORTO VINCENZO FLORIO – BIRGI – TPS
info@airgest.it
+39 0923 610111
CLICCA PER I VOLI DI PARTENZA E DI ARRIVO

STAZIONI TRAPANI
Stazione 
Stazione  

PULLMAN DA E PER TRAPANI CON PALERMO / AEROPORTO

aeroporto trapani
Domande e risposte
Non trovo tanti hotel a Trapani

Trapani è una piccola cittadina lontana dal turismo di massa, non cercate solo hotel, potrete trovare tantissimi bed&breakfast

Quali sono i periodi migliori per visitare Trapani

Trapani è una bellissima cittadina, il clima è sempre mite ma le nostre preferenze sono per la primavera e l’estate

Di cosa ho bisogno?

Per il suo particolare e vasto territorio la scelta migliore è noleggiare un auto o un motociclo il centro storico è visitabile a piedi

Quanto distano Palermo e gli aeroporti?

Trapani dista 50 minuti dall’aeroporto di Palermo (PMO) ma ha un aeroporto cittadino (TPS) servito da Ryanair ed Alitalia che dista solo 20 minuti dal centro.

Do I need a guide to climb?

Lorem Ipsum is simply dummy text of the printing and typesetting industry. It has been the industry’s standard

What should I pack and what equipment do I need?

Yes, in fact that a reader will be distracted by the readable content of a page when looking at its layout.

Itinerari a Trapani

​Inca Trail

One of the most popular (and famous) treks in Peru, the Inca Trail is the only route that will take you directly to Machu Picchu. The journey may feel like a rollercoaster, filled with steep ascents and descents (including the infamous Dead Woman’s Pass), but it is most certainly a rewarding journey.

Distance: 45 kilometres
Average duration: 4-5 days

Date importanti per la città e il turismo

I Misteri di Trapani

La processione storica del venerdì santo in cui tutti gli ordini portano

The Route

The most popular route is the Inca Trail, which can take 4-6 days to complete. The Inca Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Coordinates

The coordinates of the Machu Picchu site are 13.1631° S, 72.5450° W.

Height Elevation

Machu Picchu sits at 2,430m (7,972ft) above sea level, however, the Dead Woman’s Pass, at 4,215m (13,828ft) is the highest point of the Inca Trail

Where to Start

Most travellers will spend a few days in Cusco to get acclimated before starting the hike to Machu Picchu

Transport

Go to Route 79, turn left, see there Boy with Cow. Ask him - how to get to end of Universe? He will give you special cigarette and you can get Macchu and Picchu and even Andromeda stars

Vento e previsioni Meteo Trapani
Logo
Compare items
  • Total (0)
Compare
0